Posted on

Come si usa un cronotermostato e a cosa serve

Perché installare un cronotermostato in casa? A cosa serve? E come si usa? Domande a cui cercheremo di dare risposta nel modo più semplice e comprensibile possibile. Avere in casa un cronotermostato è un vantaggio notevole perché permette di ridurre al minimo e ‘pilotare’ i consumi energetici che attengono al riscaldamento di casa. E’ molto importante il ruolo del cronotermostato perché questo apparecchio ottimizza la temperatura riducendo sensibilmente gli sprechi in modo da alleggerire la bolletta. Grazie al cronotermostato si possono programmare diversi livelli di temperatura in base alle fasce orarie e alla presenza umana in casa.

Se, ad esempio, di giorno la casa è vuota è irrazionale tenere a palla il riscaldamento perché andrebbe sprecato. Idem per i giorni feriali o festivi, che richiederanno a seconda delle abitudini degli occupanti programmazioni diverse, caso per caso. La programmazione quotidiana va bene se la casa è vissuta in modo costante da persone che vi abitano costantemente, mentre se in casa di giorno non c’è nessuno allora il sistema migliore è la programmazione settimanale. Per i più tecnologici si trovano in commercio cronotermostati dotati di rete Wi-Fi, pensati per interagire con il telefonino attraverso un’apposita App. Questo prodotto è particolarmente utile a chi trovandosi fuori casa necessita di programmare da remoto le temperatura o l’accensione e spegnimento del cronotermostato, attraverso la pianificazione dei vari parametri funzionali dell’apparecchio.

Grazie a questa opportunità si potrà rientrare a casa, sia in inverno che in estate, aprendo la porta e trovando il clima più consono alla stagione, nel massimo comfort. In materia di consumi, bisogna entrare nell’ordine di idee che questi dipendono anche dal grado di temperatura impostata. Spesso si fa l’errore di impostare il termostato al massimo quando si avverte una sensazione di freddo in casa, senza pensare che questo atteggiamento influisce sull’impennata dei consumi. Oppure si pensa, erroneamente, che si può risparmiare tenendo acceso poco il cronotermostato pur alzandolo a palla. Che fare, allora? La cosa migliore sarebbe evitare che la casa si raffreddi, perché poi riscaldarla potrebbe costare molto caro in bolletta. Per altre info e consigli utili si può consultare il portale tematico www.sceltacronotermostato.it.