Posted on

Forme adatte ad ogni esigenza ma scegli quella adatta a te

La decisione di acquistare una sedia per l’ufficio non deve essere lasciata al caso perché la comodità della seduta può influire sulla resa lavorativa e sulla salute stessa di chi deve restarvi per ore. Quindi se decidete l’acquisto di una sedia da ufficio, chiaritevi bene prima ragioni ed esigenze alla base dell’acquisto. E se avete dubbi, leggete attentamente questo sito https://sceltasediadaufficio.it/ da cui potrete prendere spunti importanti e indicazioni utili per un acquisto che vi soddisfi.

Abbiamo detto che la scelta di una sedia da ufficio non può essere lasciata al caso perché va considerato il benessere psicofisico della persona che la utilizza. Detto questo, occorre un prodotto adattabile alle “dimensioni” fisiche e all’attività. Quindi dovete capire se vi serve una seduta mobile o statica. E questo lo stabilite in base al lavoro che svolgete, che può prevedere frequenti spostamenti da un punto all’altro dell’ufficio o al contrario ore di seduta stabile al vostro posto. Questo incide anche sulla scelta dei materiali con cui è realizzata la vostra sedia “ideale”.

Insomma la qualità del prodotto è importante come sempre, e la qualità la si individua grazie ad alcuni elementi essenziali come la struttura, l’ergonomia e il comfort ma anche la versatilità.

La “struttura” è il primo aspetto da valutare e quando si parla di struttura si intendono le dimensioni complessive ma anche la presenza di alcuni componenti che rendono comoda appunto la seduta.

Le dimensioni devono essere tali da accogliere le nostre “dimensioni” in modo confortevole e quindi lo schienale deve essere ampio a sufficienza per non imporci condizioni di disagio o persino di dolore; il sedile deve essere di misura sufficiente per non creare pressioni agli arti inferiori e fastidio generalizzato; i braccioli possono esserci se l’attività non prevede continui spostamenti oppure mancare per facilitare i movimenti.

Anche l’altezza è determinante e deve essere modulabile da un punto minimo ad uno massimo che permetta alle persone di ogni altezza di potersi sedere con tranquillità. 

Possiamo poi considerare la presenza di un poggiatesta, un poggiapiedi e un cuscino lombare.